spot_img

Sanremo 2023 – Sethu, “Cause perse”

-

“Per il mio nome d’arte mi sono ispirato a un album dei Nile. Musicalmente spazio tra diversi generi, dal punk alla trap, al pop”.

“Mi piace scrivere canzoni utilizzando immagini forti, che richiamino al mio immaginario dark e che creino contrasto”.

“La mia musica si rivolge a chiunque abbia voglia di riceverla. Alla base di qualsiasi scelta musicale c’è il desiderio di voler arrivare a qualcuno. Scrivo rivolgendomi a me stesso, e mi stupisco quando qualcuno si riconosce in un mio testo, e prova delle emozioni”.

 

Altri articoli

Ultimi articoli