Radio Tolfa Europa

Calcio: Willy Gnonto

“Va tutto molto veloce, mi godo ogni momento, ogni allenamento. Ai miei genitori devo tutto, hanno fatto tanti sacrifici per me. Spero siano soddisfatti di me”.

“Mi ispiro a Sterling, ma se gioco a calcio è grazie a Messi”.

“Devo tutto ai miei genitori. Mi hanno aiutato anche nella scelta di lasciare l’Inter e andare a Zurigo per giocare di più. Mi chiamavano il ‘latinista del gol’ perché mi piacciono gli studi classici”.

“Sono ivoriano. Mio padre ha fatto l’operaio, mia madre la cameriera. Non mi hanno mai fatto mancare nulla. Mi sono innamorato del pallone guardando dei ragazzi giocare nel campetto sotto casa. Ho cominciato nella squadra del paese e dopo un paio d’anni sono andato in una scuola calcio Inter a Suno, a due passi da Novara. Poi l’Inter mi ha chiesto di fare dei provini a Milano. Un giorno, dopo aver fatto tardi all’allenamento, alcuni dirigenti si sono avvicinati con un pezzo di carta e hanno detto a mia madre: Signora, vogliamo prendere Willy. Ho vissuto una fase indimenticabile in nerazzurro, con lo staff e i miei compagni di squadra. Era una squadra molto forte, mi hanno subito fatto sentire parte del gruppo nonostante fossi il più piccolo. Dagli 8 ai 16 anni ho imparato a conoscere il mondo nerazzurro e le tante persone che lo rendono speciale. Non ho mai rimpianto la mia decisione di andare a giocare in Svizzera. A quell’età è importante giocare per crescere e Zurigo mi ha dato questa opportunità. È bello stare con i grandi e sapere che può esserci subito la fiducia di allenatori e società”.

“In Italia il calcio è tutto. In Svizzera ci sono meno pressioni. Però reso c’è qualità, ci sono giovani interessanti che hanno il tempo di sbagliare e crescere. C’è meno attenzione alla tattica, le squadre si aprono molto e si vedono tanti gol”.

“Mi sento un giocatore a 360 gradi. Anche quando non mi alleno, non faccio altro che guardare partite o tirare calci alle palline che girano per casa. Amo passare il tempo libero da impegni con la mia famiglia e i miei amici”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Radio Tolfa Europa
rte logo

Registrazione al Tribunale di Civitavecchia n. 2/2020 (Registro Stampa) il 22/07/2020

Contatti
direttore responsabile

Augusto Sciarra

INDIRIZZO

Via della Concia 53

00059 Tolfa

Phone

+39 329 7112630

Le nostre APP
Torna su