spot_img

Sanremo 2023 – Coma_Cose, “L’addio”

-

“Ci siamo incontrati e innamorati nel 2017, lavorando in un negozio di Milano. Recentemente c’era stato un momento di separazione, poi ci siamo ritrovati”.

Fausto Lama: “Ho un passato da rapper, un linguaggio sovversivo per l’epoca e per la mia famiglia, padre geometra e madre casalinga, lavoratori che non vedevano di buon occhio la musica. Poi mi sono innamorato di David Bowie e dei Beatles. Sono venuto a Milano a studiare per diventare fonico, poi per quindici anni ho fatto l’addetto ai lavori, e a tempo perso scrivevo e registravo le mie cose. Ero sempre una grande promessa che non riusciva a combinare mai niente.  E a 36 anni finalmente con i Coma Cose sono riuscito a quagliare”.

California: “Prima dei Coma Cose, ho lavorato come falegname per cinque anni, dopo aver studiato da scenografa”.

“Amiamo diversi artisti e generi musicali, in particolare: Pink Floyd, Flaming Lips, Kurt Vile, rock psichedelico,  Doors, Beach Boys, Beatles, David Bowie, Lucio Battisti su tutti, Franco Battiato, Rino Gaetano. i rapper anni 90 come Notorius B.I.G.».

“La nostra musica è sempre stata la colonna sonora della nostra vita, quindi non può essere ripetuta. Continueremo a cambiare per darci degli stimoli”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altri articoli

Ultimi articoli