spot_img

La musica da leggere: La filosofia dei Rolling Stones (Massimo Donà)

-

(barbadillo.it)
Massimo Donà ricostruisce con dovizia di particolari le vicende che portarono alla formazione del mitico gruppo delle “Pietre rotolanti”, le vite sregolate dei cinque musicisti “dionisiaci”, sospese tra trasgressioni, tradimenti, uso di allucinogeni ed alcool che portò alla tragica morte di Brian Jones, trae dall’analisi delle loro musiche significative considerazioni teoretiche.

All’inizio del loro percorso, guardarono con estremo interesse ai musicisti neri del rhythm and blues. Ciò spinse Keith Richards e Mick Jagger a valorizzare un sentire dal tratto indeterminato, Nell’idealismo e nel neo-idealismo iniziarono a mostrarsi le faglie di tale apodittica certezza.

I Rolling Stones riuscirono a mettere in atto processi di contaminazione con molte espressioni musicali, il loro rock si lasciò alle spalle l’influenza del blues per poi recuperarla in forma nuova.

Il libro di Donà mostra quanto i Rolling Stones siano una cartina di tornasole sulla quale il nostro tempo ha disegnato le contraddizioni in cui si dibatte, ma anche la possibilità di re-incontrare il senso profondo della realtà e delle nostre vite.

 

Altri articoli

Ultimi articoli